UNA CHIACCHIERATA DAL SAPORE EUROPEO: intervista all’Onorevole Marina Berlinghieri

Quest’anno noi studenti delle classi seconde del convitto nazionale Cesare Battisti siamo stati coinvolti in un progetto di UDA dal titolo “Io, cittadino europeo”, con lo scopo di conoscere meglio la cultura che ci accomuna, le istituzioni europee e il loro funzionamento, affinché potessimo capire come opera l’Unione Europea. A tal proposito vengono organizzate delle attività, che negli ultimi anni, a causa della pandemia, sono state ridimensionate; un esempio è la gita a Strasburgo per visitare il parlamento europeo. Nonostante ciò, il 18 Marzo 2022 abbiamo avuto il piacere e l’occasione di poter intervistare l’On. Marina Berlinghieri nella nostra scuola. Prima di intraprendere la vita politica è stata un’insegnante di religione ed educatrice alla cittadinanza a Iseo e dall’anno scorso è vicepresidente del PD, ruolo importante in quanto decide chi e per quanto tempo debba parlare durante le sedute parlamentari; e visto il suo percorso da europarlamentare abbiamo avuto l’occasione di farle domande più specifiche.

Secondo lei, data la sua esperienza politica anche in campo europeo, come si sta comportando l’Unione Europea in questo periodo storico critico, minato dal conflitto Ucraina-Russia? E quali sono i punti deboli da migliorare all’interno del
sistema?

Personalmente, ritengo che l’UE abbia fatto tutto ciò che si poteva fare in una tale situazione di debolezza, andando a sostenere la Nazione invasa, l’Ucraina di Volodymyr Zelenskyj, e a condannare, grazie a pesanti sanzioni, il Paese invasore, ovvero la Russia di Vladimir Putin. Riguardo a questa tematica una scelta che non condivido è il rifornimento di armi da parte dei Paesi occidentali a vantaggio della popolazione ucraina; anche se il conflitto ha ricompattato l’UE attorno a degli ideali comuni nel campo degli aiuti umanitari. Per quanto riguarda gli aspetti deboli da migliorare dell’UE, si possono ricondurre a tre tematiche: politica estera comune, politica di difesa comune e l’economia zero. Altro scoglio da superare è quello riconducibile al voto unanime, in quanto è difficile prendere decisioni di politica estera, visto che tutti i membri devono essere d’accordo e non sempre è così.

Lei ha mai trovato difficoltà nella sua carriera da parlamentare, che ormai dura da circa dieci anni, in una società dove la carica politica è associata prevalentemente al genere maschile? Personalmente consiglierebbe ad una giovane donna di intraprendere un tale percorso?

Non ho mai percepito il fatto di essere donna come un peso o un impedimento, anzi mi ha spesso aiutata; tutto questo grazie anche alle nuove leggi stipulate come quella del bilanciamento di genere, che obbliga la presenza di un numero minimo di donne e uomini nelle liste. Per quanto riguarda la decisione di fare o no politica non dipende dal sesso, bisogna anche pensare alle conseguenze che comporta su differenti aspetti: ovvero famiglia, amici e stile di vita. La politica può dare esperienze che possono cambiare anche il modo di pensare, bisogna superare le difficoltà e cercare di farlo nel migliore dei modi nonostante non sia sempre facile, intraprendendo strade a volte più lunghe e tortuose, rispetto alle semplici scorciatoie.

Abbiamo visto che lei si è molto impegnata ed è tuttora intensamente attiva nel campo della violenza sulle donne. Cosa ha fatto per estendere questa scelta politica a livello territoriale locale?

Non c’è legge per avanzare rispetto alla parità di genere, ho proposto una legge per abbattere la differenza di genere. Non ho fatto fatica ad arrivare a quel punto perché dopo la legge elettorale in Italia si ha avuto la possibilità di esprimere un voto sia per un uomo che per una donna, questo ha portato ad un aumento di quote rosa in politica ed è stata anche un motivo per la quale sono oggi una parlamentare. A livello territoriale, nella nostra zona, l’ATS di Esine e i carabinieri di Breno sono in collaborazione per dare una via privilegiata alle donne con il codice rosa; inoltre in caserma c’è una stanza dove accogliere le donne vittime di violenza e hanno chiesto e poi ottenuto la presenza di un maresciallo donna sul territorio.

Collegandoci alle sue scelte politiche, quali sono le altre battaglie che sta portando avanti e gli ideali in cui crede fermamente?

Mi sta molto a cuore il problema riguardante l’industria italiana, in particolar modo cercando di ricalcolare la bolletta delle industrie energivore, visto anche il rincaro dell’ energia degli ultimi tempi. Questa manovra è necessaria al fine di rendere le industrie italiane più competitive sul mercato internazionale, andando ad attivare un circolo virtuoso che può portare solo che benessere a livello di economia interna.
Per quanto riguarda i miei ideali, credo fortemente negli adolescenti di oggi e penso che siano più maturi in certi aspetti rispetto agli adulti, a causa o grazie, dipende dai punti di vista, della situazione di emergenza che si sta affrontando da due anni. Sono dell’idea che bisognerebbe trovare il coraggio di coltivare la complessità, quindi di non vedere il mondo solo in bianco e nero; ma cercare di fare in modo che le cose che studiate abbiano un senso per saper definire le priorità, trovare compromessi ed infine avere la capacità di gestire le difficoltà.

Grazie a questa intervista rilasciata dall’Onorevole Marina Berlinghieri, abbiamo chiarito le nostre idee riguardo alle istituzioni europee e al mondo dell’Unione Europea, dissipando i nostri dubbi e andando ad ampliare la nostra conoscenza in merito a questa dimensione, che spesso non è conosciuta abbastanza. Essere cittadini europei significa avere a cuore sé stessi e vivere in una società più giusta, tutti possono e devono mettersi in gioco.

Mirko Alessi, Desirée Ferrari, Daniele Gabrieli, classe 2A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...